Pannolini di lana? Niente paura!

PANNOLINI E MUTANDINE DI LANA, SONO DAVVERO COSì DIFFICILI E SCOMODI DA USARE?

 Sembrerebbe di si. Eppure quando ho, finalmente, deciso di provarci mi sono ricreduta subito.

Usavo i pannolini lavabili già da qualche mese (ho impiegato anche in questo caso dei mesi per convincermi a provarli e ho ceduto d’estate per far stare più fresco il mio bambino) ma non riuscivo a capire e a spiegarmi l’utilità delle cover e delle mutandine di lana.
La lana?? Mamma mia come dev’essere difficile! Mai sia!
Invece la mia amica Marta mi ha aperto un modo. Me li ha fatti provare: “poi mi dici come ti sono sembrati” mi ha detto.
Ed eccomi qui, a raccontarvi quanto siano meravigliosi e quanto io non possa più farne a meno.

Innanzi tutto dobbiamo toglierci dalla testa che la lana sia “calda” e che punga.
La lana è un ottimo isolante e, unita alla magia della lanolina, diventa anche impermeabile ma pur sempre traspirante.

cover in lana merinos della Puppi                                     mutandine di lana ditta Disana

Prima di poter utilizzare una cover o una mutandina di lana bisogna lanolinizzarle. Che significa?

Bisogna lavare con acqua tipieda e pochissimo detersivo adatto, una volta asciugate, bisogna immergerle per circa 4 ore in un “intruglio” composto da acqua tiepida, scaglie di sapone di marsiglia e lanolina. Dopo aver fatto questo basta risciacquare con acqua tiepida e aspettare di nuovo che siano asciugate.

A questo punto inizia la magia! Si può utilizzarle senza bisogno di lavarle fino ad un mese circa (salvo esse siano sporche di pupù).
“Che puzza!” direte voi. Invece NO. Una volta cambiato il pannolino, basta stenderle all’aria e i cattivi odori vanno via come per magia.
Non potevo crederci, il mio compagno è rimasto sbalordito anche lui quando gli ho mostrato questa meraviglia!

Il trucco sta nella ricetta del processo di lanolizzazione. Ho seguito passo passo la ricetta che si trova qui sul sito di Niku Niku, ve la riporto, così potete segnarvela e troverete anche le foto dei vari passaggi.

    Sciogliere bene 1 cucchiaino di lanolina pura, insieme ad un cucchiaino di scaglie di sapone di marsiglia in 200 ml di acqua bollente;

   Versare lentamente il liquido in 2 litri di acqua calda/tiepida;

   Raffreddare fino ad arrivare a circa 30 gradi ed immergere lentamente la cover o le mutandine (precedentemente lavate con prodotti idonei alla lana ed asciugate);

   Lasciare in ammollo per circa 4 ore (non più di 5);

   Sciacquare abbondantemente con acqua a temperatura ambiente;

   Stendere ed asciugare

Niente fastidiosi residui di lanolina sulla superfice del pannolino!

 Ci vogliono 10 minuti scarsi a fare tutto e, nonostante inizialmente fossi terrorizzata da questa lana, adesso veramente non posso più vivere senza. Soprattutto da 2 mesi a questa parte, il mio bambino ha incrementato la quantità di pipì durante la notte e nonostante assetti di pannolini super assorbenti, con la prima pipì del mattino lo trovavo sempre inzuppato. Con le mutandine di lana abbiamo risolto e adesso non devo più cambiarlo immediatamente appena sveglio ma ci godiamo sereni le coccole del mattino 🙂

Grazie Marta, per averci fatto questo enorme regalo!

Leave a comment